Grafologia dell'età evolutiva

Scrivere è permettere a ciascuno di esistere in modo differente.

Gao Xingjian, Premio Nobel per la letteratura 2000 nel suo discorso di ricevimento all’Académie Sédoise – dal libro ‘Trattato di Grafologia – Colo e Pinon’.

La Disgrafia

Che cos'è

La disgrafia è, con la disortografia, la dislessia e la discalculia, uno dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) riconosciuti dalla Legge n. 170 del 2010.

Si manifesta con l’avvio del bambino all’attività scolastica, quando cioè inizia il suo apprendimento della letto-scrittura, e si presenta con la difficoltà a riprodurre lettere e numeri in modo scorrevole e con forme grafiche proporzionate e distribuite in maniera armoniosa nello spazio.

Si tratta di un disturbo grafomotorio che non ha alcuna implicazione con l’intelligenza del bambino né con una situazione di svantaggio culturale; l’origine della disgrafia, infatti, è neurobiologica ed è presente nel bambino fin dalla nascita.

Diversa dalla disgrafia è un altro disturbo della scrittura, la disortografia; quest’ultima riguarda la correttezza ortografica dei testi scritti. Spesso la disgrafia può presentarsi insieme ad altri disturbi di apprendimento.

Come riconoscere la disgrafia?

La disgrafia si manifesta durante l’apprendimento della scrittura anche se, per poterla diagnosticare con esattezza, occorre che il bambino abbia completato la fase di acquisizione delle conoscenze di base nella lettura. È tuttavia possibile individuare alcune “difficoltà” nel bambino nell’esecuzione di talune attività quotidiane che in seguito si manifestano nella scrittura.

Una disgrafia o brutta scrittura si manifesta per:

Consulenza

Rivolto a

  • Insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria di primo e secondo grado.
  • Enti e associazioni.
  • Genitori e bambini.

Servizi offerti

  • Corsi di formazione rivolti agli insegnanti di ogni ordine e grado dell’ordinamento
    scolastico per la prevenzione e riconoscimento delle difficoltà grafo-motorie.
  • Screening grafico per la scuola primaria.
  • Laboratori di insegnamento ‘del gesto grafico’ rivolto a insegnanti, bambini e genitori.
  • Sedute private di ri-educazione della scrittura con percorsi personalizzati.

Tempistiche

  • Durata della singola seduta: 50 minuti.
  • Tempi di recupero: dipendono da bambino a bambino, ogni bambino ha una sua difficoltà e apprende in modo differente.

Desideri avere maggiori informazioni sulla mia consulenza?